giovedì 18 febbraio 2016

News in libreria | Uscite Newton Compton del 18 Febbraio

Buon pomeriggio lettori! Questo giovedì è ricco di uscite davvero belle! Diciamo grazie alla Newton Compton :D 


Titolo: #amorenoncorrisposto
Autore: Sarah Ockler
Pagine: 320
Editore: Newton Compton Editori
Pubblicato: 18 Febbraio 2016
Cartonato: 12,00 €


SARAH OCKLER Autrice di bestseller pluripremiati in America. Vive a Washington con il marito Alex. 


TRAMA Lucy ha imparato un’importante lezione dai giornali di gossip che tanto ama: evitare i riflettori e custodire gelosamente i segreti. Un sistema che ha funzionato per tutto il liceo. Ecco perché, quando la sua migliore amica Ellie si ammala poco prima del ballo di fine anno e le chiede di accompagnare il suo fidanzato Cole, Lucy preferisce non dirle che per la serata aveva in mente tutt'altro. E soprattutto che è segretamente innamorata di Cole fin dalla notte dei tempi. Ma quando lui la bacia alla fine del ballo, Lucy sa di dover confessare a Ellie ciò che è successo. Prima ancora che riesca a parlarle, però, qualcuno posta sulla sua pagina Facebook le foto del bacio con Cole, insieme a un sacco di commenti maliziosi. Nel giro di due giorni, Lucy ha già la fama di una poco di buono, una narcisista, una che pugnala gli amici alle spalle. Cosa potrà fare per tenersi Cole e non perdere la faccia?



Titolo: La ragazza del giardino di fronte
Autore: Parnaz Foroutan
Pagine: 256
Editore: Newton Compton Editori
Pubblicato: 18 Febbraio 2016
Cartonato: 12,00 € 


PARNAZ FOROUTAN È nata in Iran e ha trascorso la sua prima infanzia lì. Per il romanzo "La ragazza del giardino di fronte", ispirato alla sua storia familiare, ha ottenuto la borsa di studio americana per scrittori emergenti e ricevuto un finanziamento dalla Fondazione Elizabeth George. Attualmente vive a Los Angeles con il marito e le due figlie..


TRAMA Asher Malacouti è il capo di una famiglia ebrea che vive nella città iraniana di Kermanshah. Nonostante il successo e la ricchezza, Asher non può avere ciò che più desidera al mondo: un figlio maschio. La giovane moglie, Rakhel, costretta in un matrimonio opprimente, in un periodo storico in cui il valore di una donna dipende dalla sua fertilità, è disperata a causa della propria sterilità e, con il tempo, diventa gelosa e vendicativa. La sua afflizione è esasperata dalla gravidanza della cognata e dalla passione che il marito prova per Kokab, la moglie di suo cugino. Frustrato perché la moglie non riesce a dargli un erede, Asher prenderà una decisione fatale, che ridurrà a pezzi la sua famiglia e porterà Rakhel a compiere un gesto estremo, per salvare se stessa e la sua posizione all’interno della famiglia. Una storia tragica, una magnifica rappresentazione del tradimento e del sacrificio. E di un Iran che forse non esiste più.



Titolo: L'artista dei veleni
Autore: Jonathan Moore
Pagine: 336
Editore: Newton Compton Editori
Pubblicato: 18 Febbraio 2016
Cartonato: 12,00 €


JONATHAN MOORE Vive alle Hawaii. Quando non scrive o non sta sulla sua barca, lavora come avvocato. Prima di completare la scuola di legge a New Orleans ha lavorato come insegnante d’inglese, come guida per chi faceva rafting sul Rio Grande, come counselor in Texas, in una prigione minorile, e come investigatore per un avvocato penalista a Washington, DC.


TRAMA Caleb Maddox è un tossicologo che studia gli effetti chimici del dolore. Dopo una brutale rottura con la sua ragazza, si trova in un locale per affogare i dispiaceri nel whisky, quando una donna seducente gli si avvicina. Emmeline gli sussurra qualcosa, poi lo saluta sfiorandogli l’orecchio con le labbra. C’è qualcosa di affascinante in quella donna misteriosa, e Caleb deve rivederla. Ma non appena inizia la sua ricerca, si trova invischiato in un’indagine su alcuni omicidi seriali. La polizia sta recuperando dei corpi dalla Baia di San Francisco e tra essi c’è anche quello di un uomo scomparso nello stesso posto e la stessa notte in cui Caleb ha incontrato Emmeline. I risultati delle analisi post mortem non rivelano alcun indizio, perciò in segreto Caleb decide di prestare aiuto al medico legale della città, suo vecchio amico, e analizzare le tracce chimiche sui resti delle vittime. Ben presto le ricerche dell’assassino s’intrecciano con quelle di Emmeline, e più Caleb si avvicina alla verità più sente che il suo mondo è in pericolo…

«Non leggevo nulla di così scioccante dai tempi di Red Dragon»
Stephen King



Titolo: I manoscritti perduti degli illuminati
Autore: G. L. Barone
Pagine: 3
Editore: Newton Compton Editori
Pubblicato: 18 Febbraio 2016
Cartonato: 12,00 € 



G. L. BARONE Nato a Varese nel 1974, ha una laurea in giurisprudenza, è appassionato di economia e nel tempo libero suona in un gruppo heavy metal. I suoi libri sono tradotti nei Paesi di lingua anglosassone, portoghese e spagnola. 



TRAMA 
Firenze. Si è scatenato il panico nella prestigiosa casa d’aste Paolini: è appena esplosa una bomba e il salone ha preso fuoco. Un gruppo di paramilitari, approfittando della confusione, si introduce nei sotterranei del palazzo e si impossessa del misterioso lotto 302, custodito in un grosso baule di alluminio. Contemporaneamente, Andreas Henkel, agente del Servizio Segreto Vaticano, si trova a far fronte a un evento scioccante e imprevisto: il rapimento della sua fidanzata.
I due episodi, all’apparenza scollegati, si riveleranno ben presto strettamente connessi: toccherà proprio a Henkel, infatti, ritrovare per conto dei rapitori gli antichi documenti trafugati a Firenze. E per farlo ha a disposizione appena settantadue ore, dopodiché la sua promessa sposa morirà. Parte così un frenetico conto alla rovescia, che lo porterà dal Vaticano alla Terra Santa, sulle tracce di una verità scomoda, occultata per secoli dalla Chiesa: forse il reale significato della Bibbia non è quello che fino a oggi abbiamo creduto che fosse.

E voi cosa scegliete? Un dolce romance o un Thriller da brividi? ;)
(ps: io voglio tutti i thriller! *____*)



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo post, lascia un commento...fa sempre piacere ricevere un feedback! ;)