mercoledì 7 settembre 2016

Teaser Tuesday#52 | Gala Cox – Il mistero dei viaggi nel tempo

Ciao lettori! :D Mi sembra di essere tornata agli albori…quando scrivevo i post di notte e li programmavo per il giorno dopo. Peccato che questo Teaser Tuesday è in ritardo perché ormai è praticamente mercoledì…ma non posso saltare l’appuntamento con una delle mie rubriche preferite!! ç_ç

Quindi eccomi qui a trascrivere per voi un estratto dal libro che sto leggendo, Gala Cox – Il mistero dei viaggi nel tempo, di Raffaella Fenoglio. Mi sa piacendo e per essere un bel mattoncino da quasi 500 pagine lo sto divorando…spero continui a entusiasmarmi questa stramba storia!

Gala cox

“Mi svegliai di soprassalto. Un urlo infantile risalì dalla strada fino al mio letto.
La stessa voce pronunciò uan serie di parolacce, inanellate una ad una.
Era bravo, nel suo genere.
Mr Crane avrebbe trovato la pronuncia troppo cockney. Però lo avrebbe premiato per la fantasia. Mrs Rose avrebbe segnato sulla scheda trimestrale «comportamento inadeguato-espulsione».
Sarebbe stato espulso. Senza Appello.
Non che le parolacce ai Pioppi fossero proibite. Servivano per definire il carattere. Si studiavano nell'ora di Teen's philology. Fuori da quel contesto erano proibite.
Mr Crane portava in classe foglie di cavolo versa. Ci costringeva a metterne un pezzetto in bocca.
«Rivoltanti, non è vero?» ci chiedeva candidamente.
Noi annuivamo, pronti a eseguire l'ordine di sputarle. [...]
«Il cavolo verza non vi piace? Avete ragione, è disgustoso» diceva. Poi si prendeva una pausa accarezzandosi la barba. «Anche le parolacce sono disgustose. Dire le parolacce vi fa sentire adulti? Parliamone.»
[...] Noi ridacchiavamo. Qualcuno si lanciava in un coro da stadio.
Io ridevo, fino alle lacrime.
Quanto ridevo con Mr Crane.
Che sciocca!
Mr Crane e Mrs Rose erano il prima.
Quando me lo sarei messo in testa?
Quella notte Nadia mi era apparsa in sogno. Aveva risvegliato bei ricordi. Ora basta. Frequentavo il Liceo, papà era via da sei mesi, Nadia era morta. Era il caso che me ne facessi una ragione. Bisognava rimanere aderente alla realtà.
La realtà mi ricordò che non dovevo fare tardi a scuola. Oggi avremmo avuto compito di italiano.
Aprii gli occhi. Girai la testa per curiosare l'attività nella colonia.
Tirai un urlo strozzato, e saltai a sedere sul letto.
Niente cameretta. Niente vassoio della colazione posato sul tavolo. Niente Aphaenogaster Spinosa.
Mi trovavo al 49 di Oyster Lane, Whitechapel, Londra. Anno di grazie 1889.”

 

Trovo sciolta la narrazione anche se spesso ci sono estratti della vita di Gala del “prima”che disperdono un po’ l’attenzione dall’ “adesso”…carino, ma vediamo che cosa ha in serbo l’autrice per il finale! :)

Se volete condividere con me un estratto del libro che state leggendo, postatemelo nei commenti, oppure mettetemi il link al vostro Teaser Tuesdaysono curiosa di sbirciare nelle vostre letture! ^^

Per farlo, vi riassumo qui le regole del Teaser Tuesday da seguire:

  1. Aprite il libro che state leggendo in una pagina a caso.
  2. Condividete un breve estratto (il Teaser appunto).
  3. Riportate il titolo e l'autore, così chi è interessato potrà aggiungere il libro alla propria wishlist.
  4. Mi raccomando, niente spoiler!

 

- Franci

2 commenti:

  1. Gala Cox è una lettura davvero carina e spero che l'autrice pubblichi qualcos'altro!

    RispondiElimina
  2. wow fra mi ispira tantissimo *_*

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto questo post, lascia un commento...fa sempre piacere ricevere un feedback! ;)