venerdì 3 agosto 2018

Recensione (Review Party) | Oppression - Jessica Therrie (I figli degli Dei #1)

Buon pomeriggio Readers! Oggi vi parlo di una lettura che mi ha appassionato dall'inizio alla fine, trasportandomi in un mondo in cui gli dei greci non sono esattamente pura mitologia. Il titolo è Oppression, primo libro della serie I figli degli Dei di Jessica Therrien, fantasy per la cui uscita è stato organizzato oggi uno splendido Review Party cui non ho davvero potuto resistere! ;)


Un libro che mi ha subito intrigata viste le premesse e che mi ha ricordato alcuni fantasy che ho amato molto, ma l'autrice ha comunque saputo distinguersi creando un mondo e una storia a dir poco ricchi e sorprendenti...curiosi di saperne di più? Vi lascio la scheda libro seguita dalla mia recensione! 


Titolo: Oppression (I figli degli Dei #1)
Autore: Jessica Therrien
Editore: Dunwich Edizioni
Data di uscita: 3 Agosto 2018
Pagine: 306
Cartaceo: 14.90 € E-book: 4.99 € (Offerta lancio a 1.99 € fino al 16 Agosto 2018)
Dove comprarlo: Amazon

JESSICA THERRIEN ha trascorso la maggior parte della sua vita nella piccola città di Chilcoot, in California, in alto nelle montagne della Sierra Nevada. In questa città di quasi cento abitanti, c’era poco da fare se non trovare un modo per essere creativi. Sua madre, l’insegnante locale di inglese, l’ha ispirata a fare tutto ciò che era artistico e ha instillato in lei l’amore per le lingue. Vive nel sud della California con suo marito e i loro due figli. Potete trovarla online all’indirizzo www.jessicatherrien.com

SINOSSI Ce ne sono altri come lei. Tanti. E la aspettano da moltissimo tempo… Elyse sa cosa significa mantenere un segreto. Lo ha fatto per tutta la vita. Due, a dire il vero. Per prima cosa invecchia cinque volte più lentamente delle persone normali e, pur dimostrando diciotto anni, in realtà ne ha ottanta. Secondo, il suo sangue ha il misterioso potere di guarire. Per Elyse questi elementi non la rendono speciale. Rendono la sua vita pericolosa. Dopo la morte dei genitori, è stata attenta a custodire il segreto il più possibile e solo un’altra persona al mondo conosce la sua età e la sua abilità. O, almeno, così crede. Elyse non è l'unica a saper mantenere i segreti. Ce ne sono altri come lei, sparsi per il globo, Discendenti delle stesse persone straordinarie che i Greci consideravano dei. Lei è una di loro e la aspettano da molto tempo. Alcuni per mettere fine a secoli di tradizioni che hanno oppresso il loro popolo con il pretesto di salvaguardarlo. Altri sono determinati a impedirle di realizzare il suo destino. Ma per Elyse il gioco è appena iniziato e non è disposta a stare alle loro regole.

In questo libro ho trovato un tocco di tutto ciò che amo, una storia che mi ha conquistata grazie all'originalità con cui l'autrice ha mischiato caratteri di generi diversi per fonderli in un racconto da leggere tutto d'un fiato. Un mix di azione, emozioni, amore e intrighi, senza dimenticare l'accenno all'aspetto distopico e le incredibili capacità dei personaggi protagonisti.

La protagonista principale è Elyse, l'ultima guaritrice rimasta dei Discendenti, individui dagli incredibili poteri che ai tempi dell'antica Grecia furono scambiati per i famosi Dei che conosciamo attraverso la mitologia. Questo richiamo agli Dei greci attraverso una rivisitazione "scientifica" mi ha subito attratta, lasciandomi spaziare con la mente verso ogni possibile implicazione. Ho adorato scoprire come l'autrice abbia integrato questa specie sovrumana alle dinamiche mondiali accennate nella storia, creando una loro legislazione, un proprio mondo sociale nascosto agli occhi dei comuni esseri umani.

Un universo sociale e politico che si è però rivelato essere una voragine di crudeltà e situazioni spiacevoli, aspetti di quell'organizzazione che hanno subito fatto storcere il naso ad Elyse che solo dopo una vita di rinunce ha scoperto di non essere la sola a non invecchiare come dovrebbe. Il suo ingresso in questa società è stata una vera e propria doccia fredda, ma ciò che più l'ha colta in modo inaspettato è stato l'amore, al quale aveva rinunciato da tempo, e scoprire di avere un potere davvero speciale oltre che unico.
Ce n’erano altri. Non ero sola. Per la prima volta sentivo che tutto era possibile, come se il mio futuro fosse pieno di tutte le cose che pensavo non avrei mai avuto.
Queste scelte hanno permesso all'autrice di svicolare in modo elegante di fronte ad alcune situazioni scomode, i poteri citati sono infatti davvero tantissimi e non è stato difficile dare un senso a ciò che accadeva durante la narrazione. Persino le situazioni più assurde hanno trovato spiegazione in quelle variabili sovrannaturali, ma ciò che non ha avuto senso sono state alcune scene svoltesi troppo velocemente, narrate con premura, quasi di fretta.

Tuttavia è solo un difetto, in una narrazione in prima persona che mi ha imbrigliata alle pagine e a quell'intreccio della trama che l'autrice ha invece tessuto con maestria, dando risvolti desiderati e sperati fin dall'inizio, senza però dimenticare di sorprendere il lettore con colpi di scena e personaggi straordinariamente costruiti che hanno dato alla storia un taglio più profondo ed intenso.
«Sai, Anna», dissi con voce tremante. «Per tutta la vita ho dovuto sopportare il peso di essere colei che viveva guardando tutti quelli che amava invecchiare e morire. Non sai cosa si provi a sentirsi impotente mentre il mondo ti ruba tutto ciò che hai.»
La storia d'amore in cui pian piano Elyse si lascia trasportare è solo un elemento che ha richiamato la mia emotività, scaldandomi il cuore attraverso situazioni dolci ed emozionanti. Sono però state le vicende di un altro personaggio a incuriosirmi, facendomi appassionare alla sua storia per certi versi drammatica che avrebbe potuto avere un epilogo decisamente macabro e che invece sembra per adesso aprire le porte ad un riscatto personale di cui spero di leggere nel seguito, quando sarà pubblicato. Di che personaggio sto parlando? Non posso dirvelo, sarebbe troppo vicino a uno spoiler...vi lascio sulle spine, giusto per incuriosirvi un po'! ;)

Oppression è un primo libro che apre le porte ad una serie di carattere, da cui ci si può solo aspettare un'incredibile avventura tra il fantasy e il distopico, una storia che spero di scoprire leggendo presto il seguito, ma cui non mi sento ancora di dare il massimo dei voti, infatti la mia valutazione è di 4/5, un punto in meno per la velocità con cui alcune situazioni si sono sviluppate e risolte nel corso della lettura.
Consiglierei questo libro...a chi è in cerca di una nuova avventura dal carattere fantasy, ambientata nel mondo che conosciamo, ma soprattutto a chi ama le rivisitazioni moderne ispirate alla mitologia greca.


Ed ora vi saluto, ma sono curiosa di sapere se questa nuova serie vi ispira, se avete delle aspettative e se la leggerete...aspetto numerosi i vostri commenti! ;)

2 commenti:

  1. Ciao, ti invito a partecipare al mio GIVEAWAY, in palio una copia cartacea di "Anna dai capelli rossi" di Lucy Maud Montgomery!

    RispondiElimina
  2. Oh sì, deve essere veramente una bella lettura! L'avevo adocchiata tra le nuovissime uscite della Dunwich Edizioni e mi aveva intrigata moltissimo!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto questo post, lascia un commento...fa sempre piacere ricevere un feedback! ;)